OCCHI VERDI

Occhi verdi e profondi 
come il mare in tempesta 
o come il ciel che piega all’infinito 
in direzion di mondi 
che sono quel che resta 
dei sogni che al risveglio hai custodito. 
Chi non intimorito 
in fondo ad essi guarda 
ritrovasi accecato 
dallo spirito alato, 
che come tutto ciò che ti riguarda 
meravigliosamente 
risplende d’una luce dolce e ardente. 

Occhi verdi smeraldo 
come un puro brillante 
dai riflessi di giada orïentale 
e che risplende caldo 
del fascino tremante 
di un baglior d’aurora boreale. 
Disegno inusuale 
che solo fa intuire, 
di iridi incantate 
limpide e screzïate, 
quel che di loro mai potrebber dire 
la tela d’un pittore 
o il miglior estro del miglior scrittore. 

Occhi verdi e sfuggenti 
come lucciole tristi, 
da oscuri stagni, in fuga, verso i cieli. 
I sogni tuoi, latenti, 
son gli sguardi mai visti 
che alle spalle loro cari celi; 
è tempo che li sveli 
ché, eterei, nel lor luogo, 
divengon melodia 
che mentre fugge via 
fa libero chi l’ode dal suo giogo 
intimo e profondo: 
é quella il “la” ch’intona lui col mondo. 

Lord Gas

OCCHI VERDIultima modifica: 2011-11-13T02:22:45+01:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento