dOno Di siLenZIo

 

  

è un dono di silenzio

il pensare quando diventa dolce

nel saguinar bianco della timida Luna

l’assenza

gli angeli covano uova nere in nidi su placente di stelle

la mia ombra urta le pareti di carta cercando

d’unirsi all’infinito

gli alberi diventano le mani con cui stringere il cielo

mentre i pensieri corrono sui campi aerei

per baciare chimere

elefantine nubi s’increspano sugli occhi

morsi dal buio fino a farli lacrimare sogni

dal sangue

sono disegni di gesso le mura domestiche in cui inverto le luci

dove il piover di ali e di piume

le fanno divenire cosmi

adorna di rapite emozioni

si chiude sul corpo la notte

i secondi battono forte nelle tempie campane di rame

l’insonnia sorda scivola sulla ruota dell’anima

solo il cuore

su cui nevica nostalgica la solitudine

urla dalle grate d’osso alla Luna

il suo tardo piacere

Miu Jacqueline

dOno Di siLenZIoultima modifica: 2008-10-04T11:40:00+02:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento