Amore II

 
Solo ieri ero un cirro di fumo:
stavo in eterne tenebre nere
e non v’era né donna né uomo,
ma sogni e speranze di cenere.
Finché un soffio vitale di vento
disfece quella maligna figura,
e mutò il mio essere spento
con gentile e soave premura.
Preda sono d’un cappio secolare:
miete vittime, senza risparmiare.
Sono, ignara d’un forte mistero,
catturata in un concavo cero:
la fiamma argentea lenta ci scioglie
sprofondandoci in fiumi di voglie.

Flora Nicole Blasi
floranicoleblasi@gmail.com
http://usandoiltempoelasciandosiusare.blogspot.com/


Amore IIultima modifica: 2008-05-25T15:33:04+02:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Amore II

Lascia un commento