SOGNO DI CRISTALLO

 http://img129.imageshack.us/img129/905/5195120966308ewh000513lla7.jpg

 

 

Stava nel palmo della mia mano
il piccolo sogno di cristallo azzurro.
Volevo raccontarlo al mare,
posarlo sullo scoglio,
guardarlo da lontano,
e poi tornare a sfiorarlo
con le dita velate di sabbia e di sale.
Volevo raccontare al mare
quel colore d’acqua,
e il dondolio che culla l’anima
come solo l’onda di una notte quieta
sa fare.
Volevo raccontare al mare
la dolcezza di quel sogno,
lo svolgere del suo tempo,
il tintinnio del suo canto.
Volevo raccontare al mare,
il piccolo sogno di cristallo azzurro,
ma come Icaro libero di volare,
s’è levato al sole per poi precipitare.

Ora cammino a pietri nudi sulle pietre dure
per sentire dolore
e sfuggire il pianto del cuore.
Cammino a piedi nudi sulle pietre dure
per ferire anche l’anima
gridando al mare
“non farmi più sognare”

 

di Patrizia Bossoni

 Da “Contrasti “

SOGNO DI CRISTALLOultima modifica: 2008-03-26T08:08:01+01:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “SOGNO DI CRISTALLO

Lascia un commento