Festa della donna

 

Donna; giornata festosa t’han dedicata
per essere ammirata ed amata.
Nobil Donna, del gentil sesso,
solo con te l’amore è permesso.

Madre natura t’ha creata
per essere sempre venerata.
Dal firmamento, scesa da una stella
un corpo incantevole, sei una reginella.

Della vita sei creatrice,
negli occhi hai tanta luce.
Bianca o di colore che tu sia,
dai sempre tanta allegria.

Frustata và = con ardore
ma, nemmeno con un fiore,
tu confondi e rubi i cuori,
dando affetto del tuo amore.

Obbligato, ai tuoi piedi
l’uomo vorresti avere,
per la vita ed il piacere,
il desiderio di:=Mamma= tu vedi.

Dalla luna, sei illuminata,
dai raggi del sole sei baciata,
in un prato di fiori e petali di rose,
ornata di panzè e mimose.

di Giovanni Colelli

Festa della donnaultima modifica: 2008-03-08T09:50:44+01:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento