fin alla fine del tempo

    Fin alla fine del tempo il cielo resterà azzurro l‘acqua del mare arriverà in spume dolci a riva,le rose profumate avranno spine,l’anima di granito del monte verrà scavata dalla goccia. Fin alla fine del tempo il tuo respiro sul mio pettotraccerà parole invisibili forse con esse scriverò canzoni d’amore ed i tuoi occhi nei miei scioglieranno dell’iride i … Continua a leggere

Vorrei…. stare con te

    Vorrei essere il cielo per poterti vedere in ogni angolo della terra. Vorrei essere il sole per poterti riscaldare in ogni momento. Vorrei essere l’acqua per poterti dissetare. Vorrei essere la natura per garantirti un dolce risveglio. Vorrei essere il mondo per donarmi a te. Vorrei essere per sempre il tuo ultimo Amore  anonimo dal web 

Guardando il cielo

    II giorno sfuma nella sera, l’azzurro magico prima del buio. Un turchese glicine all’orizzonte, si perde nel blu pervinca salendo sopra i tetti. Nella sua opalescente luce gira la clessidra della notte la Luna: complice silente di segreti sogni d’amore. Le poesie nascono in cielo – nel cielo e nell’anima. Nell’anima illuminata di meraviglia, mentre attonita ascolta – … Continua a leggere

Per il mio cuore

    Per il mio cuore basta il tuo petto, per la tua libertà bastano le mie ali. Dalla mia bocca arriverà fino al cielo, ciò ch’era addormentato sulla tua anima. In te è l’illusione di ogni giorno. Giungi come la rugiada alle corolle. Scavi l’orizzonte con la tua assenza. Eternamente in fuga come l’onda. Ho detto che cantavi nel … Continua a leggere

Nulla ti riporta se non il mio sogno

  Mira ai tuoi occhi sto consumar distanze e nell’ondeggio del cannetto lacrima un falco s’abbraccia al tuo ricordo con le memorie ah, quanto ti amo sebbene tu mi sia ancor lontana Sanguinano quelle notturne vette del mio dolore si consuman ferite le stagioni eh, se sapessi che ho perduto il sonno forse mi canteresti dolci ninne nanne. Ma nelle … Continua a leggere

per averti

    M’arrendo ai tuoi capricci dolci, ai giochi infantili dei tuoi occhi scuri, mi costituisco senza riserve colpevole ed illuso, sfilando i gomitoli del pensiero a terra calpestando i fili confusi nell’ombra del passo, oh sirena, saresti persuasa a seguirmi nel mio mondo darmi libertà alla prigionia del fiato che marca il petto dolorante o ti renderesti colpevole dell’appassionato … Continua a leggere