IL TUO VOLTO

http://armandos42.altervista.org/_altervista_ht/antonine-bague-brute-dp.jpg

 

Il tuo volto ha assorbito il lunare pallore
e par brillare nella stanza muta,
pareti fredde ed alte t’ascoltano il respiro
ma solo io ti guardo nel silenzio, innamorato.
Forse la stella vinta dal timore
vorrà negarti luce intorno all’iride stasera,
forse il coro cosmico di astri non canterà canzone
perchè più di loro la tua voce vola.


Eppure nei tuoi occhi son esplosi all’infinito i soli e
nelle dolci saette mi son bruciato il ciglio,
tu che i diamanti li sfili dalle ombre
per metterli nel fiato dell’alba al risveglio.


Il tuo volto pare un dolce nido al sogno
di cui vorrei poterne fare parte a volte,
un bianco velo di rosa tempestato che
sfregiar con l’ombra mai potrebbe il sonno.


E mi ubriaco di lunghe e torturanti attese
alla tua finestra che senza cuore difende
quel corpo che tieni prigioniero al mio sguardo
seppur con il pensiero io accarezzo.

 di Miu Jacqueline C

 2008-01-29

IL TUO VOLTOultima modifica: 2008-02-18T08:38:40+01:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento