Sono qui

 

 

Tu sei dove
io non posso essere
e l’uragano
che è in me
scuote l’arenile
ed il mare.
Eppure, io,
sono qui,
inerme,
ad aspettare
domani,
ad aspettare
il suono della tua voce.
Eppure, io,
sono qui
inerme
ad aspettare domani,
ad aspettare
ogni battito del cuore.
Eppure, io,
sono qui,
inerme,
ad aspettare
un sogno che mi parli di te.
Eppure, io,
sono qui,
inerme,
ad aspettare
questo mio sogno
nuotare sulla cresta
dell’arcobaleno.
Guardo le sue onde
di colori
risvegliarsi
nel sussurro
della sera,
e come loro,
anch’io,
chiudo gli occhi
ed oltre il buio,
fragile siepe
del nulla,
ti penso
affogando
nella fragile certezza
di domani.

Alberto Tirelli

Sono quiultima modifica: 2007-12-29T00:14:58+01:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Sono qui

I commenti sono chiusi.