La rosa nera

 

 http://files.splinder.com/5d091b129f79b6d63003ed41f3e19120.jpeg

Il profumo ricorda
la notte senza stelle,
il colore, nessun colore.

Non farfalle, né api
si posano sui petali
villosi come ragni.

Sboccia improvvisa, tale
all’odio e la sua bellezza
promana sgomento.

Un abisso è il terreno
dove poggia, un filo spinato
lo stelo che la sorregge.

Le foglie sono di carne viva,
la rugiada, che su di lei
si posa, sono lacrime amare

perché il dolore, fecondo nutrimento,
l’accresce, laddove la speranza
con le radici da piovra annienta.

Non sappiamo dov’è, forse
all’interno di noi e prima o poi
sbocc
erà come un malvagio fiore.

Pierluigi Pulone

La rosa neraultima modifica: 2007-07-30T08:46:37+02:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “La rosa nera

  1. …Il nero è il simbolo del male, ma anche della lotta contro il male, infatti nella tradizione il nero si oppone al bianco come la tenebra alla luce e la notte al giorno. Nella pittura bizantina la Vergine ha spesso il volto nero, ad indicare che ella partecipa intimamente con il Figlio alla rigenerazione dell’umanità. Essendo la rosa simbolo della rigenerazione, mentre il nero è il colore di ciò che è sotto perciò passivo, è un colore luttuoso, del lutto radicale, la rosa nera, ammesso che ci fosse, avrebbe il significato di amore negato, di eros frustrato!
    …un solare ed immenso sorriso ti giunga con il vento e possa scaldar, lo spero, il tuo cuore che appar tanto triste questo dì!
    …particolare e bella poesia, molto bella la foto! sempre complimkenti eee… sorridi luigi, dolce cuore!

I commenti sono chiusi.