IL POLSO DELLA NOTTE


 Di Marco Mastrelli 

IL POLSO DELLA NOTTE

Amo il calore del mondo che disseta le radici del vento
Il soffio della luna
La fuga di pernice

Amo il balsamo dei giorni non scritti
La tua carezza che si fa cornice

Amo travestirmi da buffone
se sopra quella corda c’è il tuo viso
se vuoi
mi vesto pure da pagliaccio
in cambio
chiedo solo il tuo sorriso

Se vuoi
ti tasto il polso della notte
ti lascio il portachiavi appeso al mare
che d’esser uomo non mi sento stanco
non sai cosa m’invento
per amare.

IL POLSO DELLA NOTTEultima modifica: 2007-05-30T18:56:26+02:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo