Terra e Sale

Terra e Sale

Vanità sciolta
nella mia bocca.
Tutto è stato riposto.
Ogni singolo colore,
fresco di maggiorana.
Dolce è l’albeggiare
dei sensi.
Crociate di ninfee
partorite come gigli,
furtivi e selvaggi.
Ed io ripiego.
Mi cullo.
Mi faccio trovare.

di Diana Moretti

Terra e Saleultima modifica: 2007-04-23T12:33:51+02:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento