Ai piedi delle tue labbra

Ai piedi delle tue labbra

Ci stiamo spogliando…
piano piano ogni velo cade a terra
e la nudità della nostra anima si mostra
liberando agli occhi i nostri peccati.
I mantelli scuri che ci proteggevano nella notte
sono calati scoprendo la parte più buia di noi
e lasciando che volasse via
insieme alle parole sussurrate da lontano,
chiusa dentro a quell’attimo di silenzio
in cui ho intuito i tuoi pensieri.
Mi mostro disarmata, senza alcuna inutile difesa,
tra le mani solo il coraggio di volerti
e l’incoscienza di lasciarti entrare
dove già una parte di te dimora da tempo.
Non temo il futuro che mi porterai,
tu non temere il mio.
Il passato piega le nostre spalle
ma il tempo del cuore non è ancora spento,
e le nostre anime già si sono scelte
per continuare un pezzo di strada insieme.
Il corpo attende silenzioso.
Nella pace della notte
una parte di noi si è liberata di un carico pesante
e ci ha donato la libertà di poter credere.
Tra le nostre mani solo un libro dalle pagine bianche
con una rosa scarlatta scolpita sulla copertina
che la notte ha protetto con quel manto nero
sceso delicatamente dalle nostre spalle .
Sulla prima pagina la tua firma…
la mia la porterò ai piedi delle tue labbra.

Ai piedi delle tue labbraultima modifica: 2007-04-23T18:24:31+02:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Ai piedi delle tue labbra

Lascia un commento