Mille o più parole

Mille o più parole da dedicarti.
Infiniti baci da riempire le labbra.
Innocenti carezze da coprire il tuo viso;
sospiri e dolci sorrisi scambiati tra noi.
mille davvero le parole che ti direi…
E non mi mancano ma si strozzano in bocca.
Inghiottisco tutto come singhiozzi;
sale e sale il sentimento, l’emozione parla…
Ma le parole rimangono tra il cuore e la gola.
Mille e più parole in un’unica emozione…
Mi si bloccano le mani sul tuo viso,
così tanto da tremare quasi di felicità;
tantissime le dediche da regalarti,
si pietrificano però bloccate dal tuo sorriso.
Mille parole, cento frasi, dieci sorrisi…
Bloccato da un sentimento, una parola che non muore.
Con te tutto è sincero e luminoso, sai cosa provo.
Potrei dirti anche mille parole da conservare,
ma “ti amo” conta più di tutte le altre.

GIOVANNI SPADAVECCHIA

Mille o più paroleultima modifica: 2013-02-21T23:31:10+00:00da luigi655
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Mille o più parole

  1. E’ una poesia molto bella e particolare. Ogni verso rappresenta un’immagine, ben collegata a quella successiva.E’ un insieme di fotogrammi, un film letterario. L’iperbole è la figura retorica più utilizzata, anzi, si direbbe che è la base del componimento.Nel finale, infatti, le “mille parole” vengono associate al “ti amo”, riversando su quest’ultimo la forza metaforica di tutti i versi precedenti…

Lascia un commento